Icone

icone, raffigurazioni sacre di santi o storie dei vangeli

Filters
Done
  • Raffigurazione di Gesù in gloria, tipica dell’arte bizantina e in genere paleocristiana e anche medievale, ritratto in atteggiamento maestoso e severo vestito di porpora con la mano destra è nell’atto di benedire con le tre dita alzate, secondo l’uso poi rimasto nella chiesa ortodossa

  • icona della Vergine con il bambino fu dipinta da Kiko nel 1973, ispirandosi ad una riproduzione in bianco e nero della Kikkotissa tratta da un libro di icone russe. La raffigurazione della Madonna col bambino è diventata negli anni l’immagine iconografica del Cammino Neocatecumenale. In essa, come vedremo, è contenuta…

  • L’icona della “Vergine del Terzo Millennio” è basata sul modello della Vergine di Vladimir, che si trova nella Galleria Tretjakov di Mosca, considerata come la più grande icona della Santa Madre di Dio, che Papa Giovanni XXIII proclamò Patrona dell’unità di tutte le chiese.

    Nell’icona di Kiko Arguello il vero protagonista dell’opera è lo sguardo della Vergine: non siamo noi che guardiamo la Vergine, ma è la Vergine che guarda noi, che guarda le nostre sofferenze, i nostri peccati,  le nostre ansie … e ci fornisce vino nuovo, come in Canaan di Galilea, quando mancava il vino.
    Così anche nel matrimonio, Lei provvede al vino nuovo, al vino dell’alleanza, della vita eterna. Rompe, con il suo sguardo di madre, l’egoismo che ci impedisce di amare l’alt